Translate

martedì 22 marzo 2011

Nuova Era Umana: scoperta l'energia infinita!

Già nel 2007 avevo segnalato che il problema dell’energia era stato virtualmente risolto grazie alla produzione di energia dalle alghe. Le compagnie petrolifere nel frattempo si sono adeguate e stanno già producendo molto carburante tramite alghe, ma lo infilano nel normale processo di produzione senza dircelo e senza farci risparmiare. Insomma si fanno pagare questi biocarburanti come oro nero, perché tutti gli Stati incassano molte tasse di accise da questa energia, l’Italia circa il 90% del prezzo alla pompa. In internet si mormora che anche le compagnie di energia elettrica usino sistemi di produzione di energia del genere, metodi di produzione che non consumano risorse naturali e dunque si chiamano generalmente di “free energy”. Ma la “free energy” comprende anche metodi di fusione fredda, di solare concentrato con specchi e di elettrolisi con vari metodi.
Tornando ai sistemi che sfruttano le alghe, ne esistono di diversi, ed esempio anche un cementificio di Alicante (Spagna) ha recentemente messo in opera un sistema di recupero degli scarichi di combustione, i quali vengono trasformati in petrolio equivalente da delle alghe. Alcune alghe infatti possano “digerire” l’anidride carbonica e farne petrolio, cosa che è successo nel nostro pianeta quando l’aria ed i mari erano verdi perché intrisi di anidride carbonica. L’esistenza di queste alghe mettono del tutto in discussione il problema del surriscaldamento globale e la soluzione proposta che consiste nel nucleare e nella concentrazione in poche mani del potere petrolifero. Al contrario, l’anidride carbonica, per lo più di fonte naturale, è una opportunità più che un problema, se affrontato secondo natura.
Finora i potentati mondiali sono riusciti a mantenerci schiavi dell’energia che invece si può ricavare in grandi quantità con metodi naturali e biocompatibili.

Ma vi è una notizia rivoluzionaria che trasforma radicalmente e per sempre i giochi, ancora più di quelle fin qui dette.
E’ alle stampe già da 2 mesi la notizia è che è stato scoperto e scientificamente dimostrato un metodo per creare ENERGIA ALL’ INFINITO gratuitamente.


Foto dell'impianto del prof. Rossi


Il fatto stesso che essa non sia su tutti i giornali e nelle TV tutti i giorni, anzi viene sottaciuta, dimostra che esiste un controllo mafioso e dittatoriale della stampa anche sopra le teste dei giornalisti, che è lo stesso controllo che abbiamo dell’energia.

Ecco la notizia l’ing. Rossi, di una azienda di Bologna, ha effettuato la dimostrazione scientifica di fronte di fronte ai professori dell’università e ai giornalisti, di un metodo che produce molta energia.

Il meccanismo funziona in tal modo che un generatore di quelli presentati può fornire 12 Kw di corrente in uscita mettendone soli 0,6 in entrata. Vuol dire che l’energia si produce attraverso una qualche reazione chimico-fisica che di fatto trasforma la materia. Se il paradigma scientifico è che non si crea energia dal nulla, allora si dovrebbe trattare di una “fusione a freddo”, che non produce scorie radioattive. Ma non è ancora chiaro di come l’idrogeno, scaldato, reagisca con la piastrina di nichel. Lo stesso Rossi conferma di non saperlo, che forse si tratta di fusione, o forse si dovranno rivedere e ripensare alcuni paradigmi scientifici . Ma quello che importa è che funziona, e nel mondo scientifico si discute. L’articolo di Wired che ne parla, tuttavia dice che sono già 2 anni che Rossi e colleghi fanno dimostrazioni in giro per il mondo: perché il loro sistema non è produzione? Perché ciascuno di noi continua a pagare la bolletta?












Alcuni commentatori, e io con loro, credono che siamo di fronte alla più grande scoperta dell’umanità dopo il fuoco, la ruota ed il ferro.
Con energia infinita siamo di fronte alla possibilità di ricavare acqua pulita infinita da quella salata, e di coltivare con essa i deserti, ma anche il ventre della terra illuminato di luce solare artificiale.

Siamo di fronte al fatto che le guerre per l’acqua, il petrolio ed il cibo non avranno più senso.

Siamo insomma di fronte alla TERZA ERA dell’umanità.

Ad esempio, ognuno di noi spende circa 300 Euro al mese in energia, che viene usata per il proprio riscaldamento, per la corrente elettrica, per il gas, per la propria mobilità. Senza considerare quanta parte ancora abbia l’energia nella produzione del cibo che mangiamo. Tutto questo ora è gratis.

Chiaramente questa libertà dalla carenza di energie, o meglio la libertà da chi finora ce l’ha razionata, va a scombussolare tutto l’assetto di potere del mondo: chi detiene oggi il petrolio non sarà più il sovrano, ed i paesi che lo posseggono non sarà più soggetto al terrore globalista della invasione militare mirante al controllo delle risorse.

Insomma, venendo a mancare la necessità del petrolio, la guerra non ha più senso, ma anche non ha più potere quel pezzo di carta che è necessario per comperarlo, il dollaro. Infatti l’oro nero è dal 1971 il sistema di riferimento delle monete al posto dell’oro, e quindi tutte le altre monete e le materie prime si comprano in dollari, che valgono in quanto il petrolio si compera in dollari.

Si è vissuto per mezzo secolo su questo sistema, con la clausola che chi aveva il potere di stampare dollari all’infinito, la Federal Reserve (e non gli USA che sono un suo stato vassallo) aveva nelle mani il potere sul mondo intero.

Cambiano questo meccanismo, la free energy cambia l’assetto mondiale, che tornerà ad una pluralità di voci costrette a collaborare. Oltretutto energia infinita significa anche infinita capacità bellica, cioè la necessità della pace o la certezza dell’autodistruzione completa.

Sono diversi anni che in internet girano informazioni rispetto a vari metodi di produzione di Free Energy. Quello creato dal ing. Rossi sembra però qualche cosa di diverso: è un prodotto industriale che si potrà acquistare e mettere in casa. Con soli 2000 euro si potrà soddisfare il fabbisogno di 3 famiglie, anche riguardo la ricarica delle auto elettriche, o per il riscaldamento, rendendo perfino possibile la produzione di frutta e verdura in casa o nel sottoscala, magari in cultura idroponica.

E’ la terza era dell’umanità, e la fine del mondo precedente.

La free energy garantirà all’umanità la possibilità di ospitare senza problemi almeno 5 volte l’attuale popolazione, cioè 30 miliardi di persone.

Alcuni vivranno in grandissimi torri come fanno già a New York e in altre grandi città. Altri milioni e milioni di persone forse vivranno nelle profondità della terra come si fa a Montreal durante l’inverno.

Le montagne verranno scavate e nelle loro viscere si creeranno degli Eden naturali come si immagina in molti film.

Energia infinita significa una nuova era, la terza appunto.

Un commentatore ha definito tutto ciò “the game changer”, ossia ciò che detta legge o cambia le regole.

Che sia petrolio dalle alghe o che sia fusione fredda, i metodi per la libertà energetica ci sono.

L’importante è cominciare ad osservare che chi non vuole queste libertà scientifiche è un criminale che attenta all’umanità, e forse occorrerà organizzarsi per bloccarlo attraverso la diffusione di conoscenze trasversali da persona a persona fino a ridurlo all’ impotenza.

Cronaca dettagliata dell’esperimento presentato alla stampa.




Cosa ne pensano 2 fisici svedesi: