Translate

venerdì 1 aprile 2011

La buona, il brutto, il cattivo: un western atomico










Una "banda nucleare" occupa tre ministeri cruciali per il paese. “La buona, il brutto e il cattivo” (Prestigiacomo, Tremonti e Romani) sono i protagonisti di un film che non ha nulla di bello.
La “buona” vorrebbe abbandonare i programmi nucleari solo per scrupoli elettorali; il “brutto” ha scoperto, dopo lunga militanza pro-nuke, che l’atomo costa carissimo; il “cattivo” è l’autore di un decreto che affossa un comparto strategico, quello delle rinnovabili, che dà lavoro a 140 mila persone.

Possiamo interrompere questo western atomico, esigere uno scenario nuovo e migliore. Ne va della nostra salute, dell'ambiente, del futuro economico e occupazionale del paese. 



Entra in azione ora, aiutaci a sgominare i banditi dell'atomo!


Inoltra la petizione anche ai tuoi contatti e condividila



Grazie per la tua firma e per tutte quelle che riuscirai a raccogliere.



Andrea Boraschi

Responsabile campagna Energia e Clima
Greenpeace Italia