Translate

mercoledì 4 maggio 2011

La dieta del gruppo sanguigno - Dott. Piero Mozzi

Introduzione: pare che  il gruppo sanguigno sia molto più importante di quanto pensiamo.
Vi sono quattro gruppi sanguigni: 0, A, B, AB.
Il loro sviluppo è una conseguenza della capacità di adattamento dell’uomo all’ambiente.

Gruppi sanguigni
  • TIPO 0 = gruppo più antico, quello degli antenati predatori. Allora le proteine della carne fornivano l’energia necessaria. Possiede un sistema immunitario forte e reattivo.
  • TIPO A = gruppo stanziato e agricoltore che addomestica anche gli animali. L’alimentazione con i cereali integrali e lo stile di vita in villaggi, modificò il sistema immunitario, potenziandolo nei confronti di nuovi agenti estranei, e l’antigene A si potenziò.
  • TIPO B = gruppo di pastori, nomadi e bellicosi (nelle zone fredde e montagnose sopra il Pakistan e l’India), per difendere i propri greggi, usando prodotti lattei derivati di ovini e caprini, potenziando l’antigene B.
  • TIPO AB = gruppo recente e raro, ma anche il più equilibrato, oggi presente in meno del 5 per cento della popolazione. Ha ereditato la tolleranza di entrambi i tipi A e B e si è anche specializzato nella produzione di anticorpi (infatti  può ricevere sangue da tutti ma può donarlo solo al tipo AB, altrimenti distruggerebbe tutti i globuli rossi dell’estraneo). Da una parte gli anticorpi prodotti in grande numero gli consentono una migliore difesa alle infezioni, dall’altra però, generano qualche difficoltà nel riconoscimento di sostanze estranee in possesso di antigeni A o B. 


Intervista al dott. Piero Mozzi (Telecolor)
Il cibo è all’origine di molte patologie.
Perché il cibo sono sostanza che entrano a stretto contatto con il nostro sistema immunitario e se noi siamo programmati per tollerarle ci daranno un grande aiuto altrimenti ci daranno dei grossi problemi.
È che nessuno vuole capire che la vita è regolata da leggi semplici, noi siamo degli ingranaggi della natura, ogni cosa in natura ha il proprio ruolo.
La dieta del gruppo sanguigno è una grande intuizione che poi non va preso come un dogma. Il gruppo del sangue è l’espressione del nostro sistema immunitario che è caratteristico di ognuno di noi. E dietro a questo sistema immunitario c’è scritto ciò che possiamo o non possiamo tollerare.

Questa è una verità che purtroppo viene disconosciuta.
In base al proprio gruppo sanguigno ci sono delle famiglia di alimenti che non sono adatte alla nostra salute e altre che lo sono. Ormai ci alimentiamo in base a ciò che l’industria alimentare ci propone, a ciò che la cosiddetta scienza dice che è adatto a noi.
Il glutine è un nemico individuato. I cereali non sono adatti a questo tipo di vita, specie alla vita sedentaria, e soprattutto una vita che non è più governata dalla selezione naturale, ma è governata dalla medicina che praticamente tiene in vita tutti quanti.

Una delle leggi supreme della natura è quella della selezione naturale.
Oggi ci sono molti celiaci perché non c’è più la selezione naturale che cancellava dal pianeta i portatori di un DNA che non tolleravano il glutine. Da quando sono comparse le allergie respiratorie inesistenti, da quando è sorto l’allattamento artificiale (al cui interno ci sono delle malto destrine che sono ricavate dai cereali) da quando vengono dati alimenti ricchissimi di glutine, (a cominciare dai biscottini sciolti nel latte ed anche le pastine agglutinate).
Possiamo salvare qualche cereale ma con molta parsimonia:
Quelli con il glutine: frumento, farro, kamut, orzo, avena, segale
Quelli senza glutine: quinoa, grano saraceno (sviluppa pressione alta e glicemia), mais, amaranto, riso, miglio (il miglio contiene molto amido quindi o lo smaltiamo oppure si accumula)

Siamo programmati per fare un sacco di attività fisica, come tutti gli animali.

Il latte e i latticini possono rappresentare un grave pericolo per la salute (creano infertilità sia femminile che maschile). Il latte contiene degli ormoni di specie che entrano in conflitto con quelli umani. Contiene delle proteine, degli zuccheri e soprattutto degli ormoni che sono altamente specifici per ogni specie animale. Quindi il latte bovino è altamente specifico per i bovini. Quindi gli ormoni del latte vaccino contrastano con i nostri, soprattutto con quelli femminili, andando a colpire l’apparato riproduttivo.
La frutta contiene zucchero, e come tutti gli zuccheri, sono carboidrati, quindi o li si smaltiscono o possono creare dei problemi, specie alle persone del gruppo zero.



  

La sindrome metabolica
Sindrome = dal greco : qualcosa che concorre insieme. Che concorre a costituire una patologia. Il metabolismo non funziona più bene. Abbiamo delle regole ben precise, stabilite dal nostro DNA, e nel DNA c’è scritto anche come funziona il metabolismo di ciascuno di noi. Certamente il metabolismo varia a seconda di quello che si introduce.
Sindrome metabolica, quando ci sono 4 o 5 elementi che non vanno più bene. Questi elementi sono legati a quello che noi introduciamo e non riusciamo più a smaltire. La glicemia, il peso, i grassi presenti nel nostro sangue in eccesso (trigliceridi e colesterolo) gli acidi urici (ossia il catabolismo di determinate sostanze proteiche) e l’attività cardiaca.
Pare che il 20% della popolazione ne sia soggetta. Secondo me questa sindrome arriva con la tendenza all’accumulo del peso, e lo si può vedere dall’ingrossatura del tendine di Achille, dalla ritenzione di liquidi in quella zona lì. Oppure può partire dall’insulino resistenza. La causa è ben precisa: noi introduciamo più di quello che bruciamo.

Colesterolo = su cui è stato costruito un grande business: le statine. Il problema è che prendendo le statine ci si trova il valore del colesterolo abbassato, ma se non rimuove la causa, dove vanno a finire questi grassi saturi? Si depositano dove possono. Siccome si trovavano nel sangue facilmente si depositeranno nella circolazione, nelle arterie. Infatti chi usa le statine per il colesterolo facilmente ha dei problemi di memoria, perché la circolazione cerebrale ne risente.
Per costruire il colesterolo si parte dagli zuccheri e dall’amido.

Trigliceridi = grassi saturi di origine animale (burro, formaggi, maiale, salumi di maiale, per le persone di gruppo A e AB anche dalle carni rosse)
Le persone di gruppo 0, AB, B se mangiano agnello non produrranno assolutamente colesterolo, ma se mangiano pane e pasta e non si mettono a lavorare a tutto spiano produrranno colesterolo.




Per informazioni:  http://www.mogliazze.it/


Soc. Coop. Mogliazze arl
Località Mogliazze, 1, 29022 Bobbio (PC)
Tel:             0523 936633      , (il lunedì, il martedì e il giovedì dalle ore 21.30 alle 22.30)
Banchetto-mercati del dott. Mozzi: 
Pavia (1° domenica del mese), 
Appiano Gentile (2° domenica del mese), 
Monza (4° domenica del mese)
Fax:             0523 936633      


Modulo di richiesta dieta on-line: http://www.mogliazze.it/04dieta/dieta.php


Libro: Il grande libro delle ricette per la dieta dei gruppi sanguigni
http://www.macrolibrarsi.it/libri/__il-grande-libro-delle-ricette-per-la-dieta-dei-gruppi-sanguigni-libro.php?pn=2028


















Libro: Le ricette del Dott. Mozzi 












Libro: La Dieta del Dottor Mozzi
http://www.macrolibrarsi.it/libri/__la-dieta-del-dottor-mozzi-libro-pietro-mozzi-libro.php?pn=2028














Libro: Le ricette del dottor Mozzi 2
http://www.macrolibrarsi.it/libri/__le-ricette-del-dottor-mozzi-2-libro.php?pn=2028