Translate

venerdì 14 novembre 2014

Le Cinque Leggi Biologiche

Le Cinque Leggi Biologiche sono state scoperte dal Dottor Ryke Geerd Hamer. 

http://www.nuova-medicina-germanica.com/



Chi è il Dottor Ryke Geerd Hamer? È l’uomo che ha scoperto una nuova medicina, strutturata su cinque leggi biologiche e arcaiche della natura. E proprio come la natura si è perennemente adattata al proprio ambiente, così noi, umani e animali facciamo parte di questo progetto, e rispondiamo ai conflitti attuali con gli stessi programmi di miliardi di anni fa. Questi programmi (SBS), che noi chiamiamo malattia, in realtà ci permettono di adattarci a nuove situazioni, e per farlo, vanno a modificare sia la funzione che la struttura dei vari tessuti. Attraverso la DHS (shock biologico) siamo quindi in grado di affrontare l’evoluzione. 

1) LEGGE BIOLOGICA della Natura (lo shock conflittuale come innesco)
1° criterio: Ogni programma speciale biologico sensato (SBS) è originato da una DHS (sindrome di Dirk Hamer), vale a dire uno shock:                                             
  •  inaspettato                                                                                                              
  •  estremamente acuto, drammatico e                                                                          
  • vissuto nell’isolamento, in solitudine                                                                                      che si verifica contemporaneamente o quasi su tre livelli:          
  •   Psiche (ricordo-emozione)
  •  Cervello (relè)
  •  Organo (alterazioni del tessuto)
2° criterio: il contenuto del conflitto (ciò che sentiamo al momento dello shock) determina immediatamente:                                                                                                         
  • il focolaio di Hamer (FH) nel cervello e                                                 
  • la localizzazione del programma SBS nell’organo (dove si produce un’alterazione organica)
3° criterio: il decorso del programma SBS è sincrono su tre livelli: psiche, cervello, organo, che insieme attraverseranno la curva bifasica. Dalla DHS entreranno in conflitto attivo (CA) e proseguiranno verso la soluzione del conflitto, la conflittolisi (CL), per vivere la fase di guarigione: PCLA (prima fase), CE (crisi epilettoide) e PCLB (seconda fase), sino alla normotonia.

2) LEGGE BIOLOGICA della Natura: Ogni SBS segue un andamento “bifasico”.              
La simpaticotonia (o ortosimapaticotonia) attiva il sistema nervoso simpatico per le attività quotidiane (tronco nervo simpatico). La parasimpaticotonia (o vagotonia) attiva il sistema parasimpatico per il rilassamento (nervo vago).

Durante una SBS, lo shock biologico attiva subito il sistema ortosimaptico ed entro in fase di conflitto attivo (CA). L’organismo va in simpaticotonia (fase fredda) e avrò:
  • vasocostrizione
  • aumento del ritmo cardiaco
  • insonnia con risvegli tra l’01 e le 03 della mattia e iperattività
  • mani e piedi freddi
  • faticherò a dormire e mangiare
  • pensiero ossessivo fisso sul problema (livello psichico)
  • visualizzabili alla TAC, senza mezzo di contrasto,  avrò formazioni a   bersaglio del Focolaio di Hamer (FH) in determinate aree del cervello relative al conflitto vissuto e all’organo corrispondente (livello cerebrale)
Ciò è sensato in natura, perché se l’animale è in pericolo, deve stare in allerta e pronto per attacco o fuga. Non ha tempo di mangiare, dormire, ma sta nel problema, e sa che ha un tempo limitato per risolvere il suo problema. 
La conflittolisi (CL) avviene perché ho risolto il problema, o non m’interessa più risolverlo, o non ha più motivo di esistere. Anche la CL è inaspettata, non posso deciderla, posso solo creare le condizioni, ma poi avviene da sé.

E quando il problema è svanito, subentra la fase di riparazione postconflittolisi (PCL) che si dividerà in fase A, crisi epilettoide (CE) e fase B.
L'organismo va in parasimpaticotonia o vagotonia (fase calda) e avrò:
  • vasodilatazione
  • rallentamento del ritmo respiratorio
  • stanchezza estrema
  • forte dolore
  • mani e piedi caldi
  • dormirò e mangerò
  • (posso avere) febbre
  • mi sento malato (presenza di sintomi)
  • non penserò più a ciò che è successo, ormai risolto, e sarò tranquillo (livello psichico)
  • visualizzabili alla TAC, senza mezzo di contrasto, in fase PCL i Focolai di Hamer fanno edema, se l’edema è grosso a volte non si vedono più. In PCL il FH viene colorato dal liquido di contrasto ed è scorrettamente definito “tumore cerebrale”. Se, nello stesso relè, viviamo un nuovo processo uguale, il tessuto cerebrale può lacerare (cisti). Terminata la fase PCL, ossia dopo la fase diuretica (urino frequentemente) l’edema sparisce spontaneamente, indicando la guarigione del FH (livello cerebrale)

3) LEGGE BIOLOGICA della Natura: Il sistema ontogeneticamente (riferito alla vita embrionale umana) condizionato dei Programmi Speciali Biologici Sensati del cancro e delle malattie oncoequivalenti (malattie oncoequivalenti, significa che non solo i tumori ma ogni “malattia” si comporta secondo le cinque leggi biologiche). Tutti i tessuti appartenenti allo stesso foglietto embrionale reagiscono allo stesso modo, indipendentemente dalla loro posizione.

I tessuti che derivano da Endoderma e Mesoderma Antico (Paleoencefalo = cervelletto e tronco encefalico):
  • aumenteranno (sia in cellule che in funzione) in simpaticotonia (CA)
  • diminuiranno (sia in cellule che in funzione) in parasimpaticotonia (PCL) – ripristino dello stato originario

I tessuti che derivano da Ectoderma e Mesoderma Recente (Neoencefalo = corteccia cerebrale e midollo cerebrale):
  • diminuiranno (sia di cellule che di funzione) in simpaticotonia (CA)
  • aumenteranno (sia di cellule che di funzione) in parasimpaticotonia (PCL) – ripristino dello stato originario

4) LEGGE BIOLOGICA della Natura: Il sistema è ontogeneticamente determinato di funghi, batteri e virus, che quindi, non sono patogeni ma hanno un ruolo preciso. A ogni foglietto embrionale e a ogni tessuto corrisponde un gruppo di microbi, che si attiva in determinati momenti della curva bifasica. 

I funghi e i batteri acidoresistenti o micobatteri (TBC) prosperano dalla DHS, ma diventano attivi solo nella fase PCL, per ridurre, tramite necrosi caseosa, la proliferazione dei tessuti (avvenuta in CA) derivati dal mesoderma antico (cervelletto) o dall’endoderma (tronco cerebrale). Terminata l’eliminazione organica dei tessuti in eccesso, funghi e batteri tornano inattivi.

I batteri proliferano in PCL, per sostenere la riparazione delle necrosi (CA) dei tessuti derivati dal mesoderma recente (diretti dal midollo cerebrale, sostanza bianca).

I virus proliferano in fase PCL, per sostenere la riparazione di necrosi e ulcere (CA) dei tessuti che derivano dall’ectoderma (diretto dalla corteccia cerebrale).

5) LEGGE BIOLOGICA della Natura (o quintessenza): Ogni SBS ha un suo senso biologico per l’individuo e/o per il gruppo. Non esistono né bene né male, ma un processo vitale in continua evoluzione dinamica, dove tutto è semplicemente perfetto. 
I conflitti inaspettati sono inevitabili, più ne subiamo più riusciamo a risolverli, e più ci fortifichiamo. Dopo la fase conflittuale ciò che si verificherà nel nostro organismo sarà un programma di riparazione (SBS) che ci riporterà in equilibrio.
Esiste però un superamento del limite conflittuale, oltre il quale c’è la morte.

L’essere umano continua a superare sempre nuovi conflitti, strutturando nuove strutture anatomo-fisiologiche, che sino a oggi sono: quattro parti di cervello (tronco, cervelletto, midollo cerebrale, corteccia cerebrale) e i foglietti embrionali (endoderma, mesoderma antico e recente, ectoderma).
                                             

----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Linguaggio utilizzato in NMG (Nuova Medicina Germanica): 


NMG = Nuova Medicina Germanica

DHS (Dirk Hamer Sindrom) o “shock biologico”: conflitto biologico inaspettato, improvviso, acuto, drammatico, vissuto nell’isolamento. La DHS è il perno della Nuova Medicina Germanica. Non è un conflitto qualsiasi che, lentamente, causa il cancro, ma è sempre e soltanto uno shock repentino, scioccante e inaspettato che colpisce la persona lasciandola costernata, impietrita e incapace di proferire una sola parola.
L’uomo sente e percepisce, anche i conflitti biologici, secondo leggi arcaiche naturali, ma è convinto di pensare in modo separato dalla natura.
Il conflitto biologico è naturale e non è né buono né cattivo. È semplicemente finalizzato alla selezione e alla conservazione della specie.
  • La DHS decide il contenuto conflittuale.
  • La DHS determina l’ubicazione del Focolaio di Hamer (FH) nel cervello grazie al contenuto conflittuale, individuando il FH possiamo determinare la posizione del “tumore” nel corpo.
  • È importante scoprire la DHS precisa, anche a conflitto risolto.
  • Per “DHS doppia” s’intende un conflitto con due aspetti, per esempio un conflitto motorio con svalutazione di sé (es. Parkinson).
CA = conflitto attivo, fase simpaticotonica (“sono sempre in angoscia per trovare la soluzione al mio problema”).

CL = conflittolisi, la soluzione del conflitto biologico. Lo scioglimento viscerale di quel particolare contenuto emotivo. Ad un tratto scaturisce una sensazione di sollievo interna, inaspettata: “Il peggio è passato!”. Diversamente dalla psicosomatica, questo scioglimento non avviene lentamente perché “ci ragiono” o “capisco il problema” a livello psicologico. La soluzione biologica (CL) succede inaspettatamente, in momenti particolari, in cui sono leggermente in “trance”, un po’ “sovrappensiero” … È importante comprendere che non possiamo risolvere, con la volontà, l’emozione percepita durante la DHS, per il semplice fatto che è un’emozione sentita biologicamente, in modo diretto, immediato, non ragionato.

PCL = post conflittolisi, fase di riparazione (guarigione), dopo la soluzione del conflitto (sono fiacco, stanco, posso avere dolori, gonfiori, febbre, nausea). Questa fase si divide in:
  • PCLA: (edematosa) fase più impegnativa perché qui il corpo si gonfia e trattiene i liquidi al fine biologico di dare spazio e nutrimento alle cellule che stanno riparando. Possiamo avere dolori, fastidi più forti, stanchezza, febbre, nausea ...
  • CE: crisi epilettoide, avviene tra la fase PCLA e PCLB (ho una crisi e rivivo l’angoscia dello shock biologico). Questo momento di contrattura è il “giro di boa” del corpo per tornare in normotonia. La CE è un breve ritorno alla fase simpaticotonica, ma molto più intensa, e il tipo di manifestazione sarà diverso per ogni tessuto. Essa produce una costrizione del Focolaio di Hamer che in questa fase è gonfio (edema), permettendo così di espellere i liquidi trattenuti nella fase PCLA. La crisi epilettica tonico clonica è un tipo speciale di crisi epilettoide nella soluzione di un conflitto motorio.
  • PCLB: (cicatriziale) si inizia ad espellere i liquidi trattenuti, tramite forte sudorazione e tanta urina (specie la notte). La febbre si normalizza, dolori e fastidi si riducono fino a scomparire (a patto di non recidivare e non trattenere di nuovo liquidi in conseguenza del “conflitto del profugo”).
Normotonia o Eutonia = ritorno alla normalità.

Focolaio di Hamer (FH) o relè: (anello di configurazione) porzione, area, punto del cervello attivato da una DHS (shock biologico), scoperto dal dott. Hamer, e visibile attraverso la TAC.
Si vedono delle configurazioni a bersaglio, con cerchi ben delimitati negli strati corrispondenti della tomografia computerizzata (TAC), nella fase di conflitto attivo (CA), e nella fase di riparazione (post-conflittolisi o fase PCL) diventano nello stesso punto degli anelli edematosi rigonfi.
Questo punto non è casuale ma corrisponde ad un relè del cervello che, al momento della DHS il soggetto “associa” ad un conflitto e nel medesimo istante da questo focolaio viene interessato l’organo correlato al focolaio. Esempio nella patologia polmonare, i focolai sono sempre a livello del tronco encefalico e i pazienti patiscono sempre la stessa DHS (paura di morire).                                                            

SBS: programma speciale, biologico e sensato della natura (la DHS è il primo di questi programmi). Ogni programma SBS, dal punto di vista della nostra storia evolutiva (la filogenesi), ci permette di adattarci a nuove situazioni, modificando sia la funzione che la struttura dei vari tessuti, in base al tipo di conflitto biologico. Ciò che chiamiamo “malattia” è, in effetti, la parte di uno o più di questi programmi.

Binari: collegamento con ciò che la persona ha vissuto. Nel momento della DHS il nostro corpo registra delle impressioni, tracce/binari (suoni, odori, persone, oggetti, condizione atmosferiche …), che sono memorizzate sino a che il conflitto non è risolto. Se a un certo punto la persona rientra in contatto con qualcuno di quei binari registrati scatta l’allergia, come segnale d’allarme per non ricadere in quella sgradevole situazione, “Attenzione, in un caso simile in passato è accaduta una catastrofe, stai attento!”. Questi binari possiamo quindi chiamarli allergie (es. asma, raffreddore da fieno …), reazioni sensate del nostro organismo, che ci difende sino a che il conflitto non venga risolto.

Recidiva: restare nel loop, e continuare a passare dalla fase PclA alla fase di CA, senza obbligatoriamente giungere alla fase finale di eutonia.
Ciò è dovuto al fatto che quando stiamo risolvendo il nostro conflitto, torniamo indietro (perché lo shock, l’episodio si ripresenta) e rendiamo il conflitto nuovamente attivo.
Il momento più pericoloso per subire una recidiva è la fine della fase riparazione o persino l’inizio della normotonia, perché la recidiva lacera la vecchia ferita su tutti e tre i piani (effetto fisarmonica) e questa lacerazione può divenire mortale.
L’animale che vive allo stato selvaggio, ha due reazioni possibili di fronte al pericolo: attacco o fuga. Noi umani insieme agli animali domestici, abbiamo una terza scelta: subire per scelta (o per volontà) a situazioni biologicamente impossibili. Così manteniamo il conflitto (con accumulo di “massa conflittuale”) e possiamo scontrarci con le medesime situazioni (recidive o binari).

Riduzione per necrosi caseosa (caseificazione): significa ridurre la massa attraverso l’azione di funghi o micobatteri (TBC) con conseguente espulsione di pus (necrosi).

Incistamento: è quel processo di incapsulamento del tessuto connettivo con esito cicatriziale.

Costellazione schizofrenica: nel cervello si attivano due focolai nei due emisferi, a carico della stessa area, come reazione d’emergenza dell’organismo quando non vediamo nessuna possibilità di elaborare i conflitti.

----------------------------------------------------------------------------------------------------------
Conflitto biologico = percepisco che nel mio ambiente qualcosa minaccia all'improvviso una funzione organica. In automatico, senza l’intervento della coscienza, il mio organismo reagirà, per garantirmi la sopravvivenza, per cercare una coerenza organica (omeostasi). Reagisco per sopravvivere!
Se ad esempio il “boccone” è troppo grosso produrrò più succhi gastrici per digerirlo. 
I conflitti biologici sono primitivi, agiscono in noi proprio come negli animali (sopravvivenza, protezione, territorio …).
Ripeto i conflitti biologici sono quegli eventi in cui è in pericolo la nostra vita, per cui urge trovare una soluzione rapida per salvarci la pelle.
Il cervello biologico mira a tenerci in vita il più a lungo possibile e per farlo userà le soluzioni che sono insite nelle memorie cellulari, che in passato si sono rivelate utili.
L’evento deve essere acuto e drammatico (pericolo di vita) inaspettato (la nostra mente è presa in contropiede, in quanto non è preparata), e vissuto nell’isolamento (la persona è impietrita e non riesce a dire una sola parola, è costernata per questo si sente isolata).
Quindi è un conflitto acuto e improvviso, non è prevedibile, è uguale sia per gli umani che per gli animali, e genera cambiamenti e riadattamenti cerebrali e organici.

Conflitto psicologico = è mediato dalla coscienza, che mi aiuta a risolvere un malessere personale, mi aiuta a riflettere su quanto è accaduto per trovare una coerenza di senso.
Quindi è un conflitto lungo e prevedibile, ci lascia il tempo di adattarci, è vissuto solo dagli umani e non genera cambianti e riadattamenti cerebrali e organici.
----------------------------------------------------------------------------------------------------------

La NMG si rifà alla lateralità della persona, cioè capire quale sia l’emisfero dominante di ognuno. Per sapere se siamo destrimani o mancini usiamo il test dell’applauso.

TEST DELL’APPLAUSO: applaudire come se si fosse a teatro, e vedere quale mano sta sopra:
  • se la mano che sta sopra è la destra siamo destrimani
  • se invece la mano che sta sopra è la sinistra siamo mancini
       (a prescindere che si scriva con la destra o con la sinistra)

Per i destrimani:
  • destra = conflitti relativi a: padre, partner, amici, lavoro, fratelli, sorelle, parenti,  pari
  • sinistra = conflitti relativi a: madre (o chi ne fa le veci), figli propri, animali
Per i mancini:
  • destra = conflitti relativi a: madre (o chi ne fa le veci), figli propri, animali
  • sinistra = conflitti relativi a: padre, partner, amici, lavoro, fratelli, sorelle, parenti, pari
----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Fonte: Riflessioni sulla Nuova Medicina Germanica®, Cinque leggi per comprendere la “malattia”, di Mariangela Mattoni