Translate

giovedì 14 aprile 2016

Secret Talk With Mr.G. - E.J. Gold - IDHHB, INC.

L’animale è conformabile alla legge
Ogni obbligo al Lavoro consente alla forza di fare delle scelte oggettive, piuttosto ce per capriccio casuale o per ciò che l’animale vuole. Come possiamo essere sicuri che questi siano fonte di maggiori benefici, piuttosto che impulsi travestiti che l’animale ha attuato per sviarci? Conoscere l’animale è necessario, perché tutte le azioni dell’animale sono conformabili alla legge.

M: Quello che volevo chiarire è che se abbiamo una visione di ciò che l’animale fa, saremo in grado di conoscere cosa proviene dall’animale.

G: State provando a pensare a questo in termini ordinari. Tu dici se fa la stessa cosa ogni volta, la prevedibilità può essere accertata. Il fatto è che l’animale non fa la stessa cosa ogni volta, non capite il significato di “legge-conformabili”.

S: Quando P. disse quello, ho avuto l’impressione che le risposte che l’animale darebbe, sarebbero comprensibili, se conoscessimo la legge, perché seguirebbero un certo modello. Non so di cosa si tratta.

G: Pertanto, in quale posizione siete esattamente, rispetto all’auto-studio?

M: Come si può riconoscere se un influenza proviene dall’animale o no?

G: Le azioni dell’animale sono conformabili alla legge.

P: L’azione risultante può venire da un centro motore, un centro emotivo o l’influenza del centro intellettuale.

G: L’azione è il risultato del comportamento.

P: Quella è la manifestazione.

G: E qual è la prima causa del comportamento?

P: La legge.

G: Che insieme di leggi operano per determinare un comportamento?

P: Quello è il punto. Il comportamento è conformabile alla legge. Vi è un certo insieme di leggi dell’animale in natura, a cui l’animale sottostà.

G: E come è possibile caratterizzare questo mondo, in cui esistono queste leggi, e dal quel queste leggi operano? È lo stesso mondo nel quale l’animale esiste, o è piuttosto, un mondo del tutto diverso, nel quale queste leggi hanno origine e sono cristallizzate?

P: è un mondo differente.

G: Queste leggi, sono effettivamente cristallizzate in mondo di origine?

P: No, c’è un ottava.

G: C’è un ottava. C’è qualche mondo di cristallizzazione di queste leggi? Sono queste leggi, oggettive o soggettive?

P: Oggettive.

G: Quindi sono oggettive, cristallizzate in un certo spazio.

P: Sì.

G: qual è la forza con cui sono collegate?
P: Attraverso il corpo planetario.

G: E cosa succede a questa connessione quando il corpo muore, o trascende?

P: è redento.

G: In circostanze ordinarie l’animale dovrebbe conformarsi a queste leggi.

P: Vero.

G: Questo insieme di leggi riguardano solo alcuni tipi di animali, o tutti gli animali in generale?

P: Tutti gli animali in tutto il mondo.

G: Si può dire, altresì che riguarda tutta la vita ovunque, o differenziamo la vita dall’animale?

P: È pertinente a tutta la vita.

G: Fa anche riferimento a tutte le forme ovunque?

P: Sì.

G: Tu dici che questo insieme di leggi è operante in tutte le forme. Pertanto, si potrebbe distinguere per me, perché dovremmo parlare di leggi diverse per i minerali e per gli animali. Io so già quello che sto cercando. Faccio una domanda in un modo particolare per forzare una risposta particolare.
In che modo questa serie di leggi differisce in relazione alla loro azione sui vari tipi di forme?

P: Ci sono meno gradi di libertà nella serie di leggi che disciplinano il minerale, e progressivamente più gradi di libertà mentre andiamo al vegetale e all’animale.

G: Come fai a sapere che questo è vero?

P: Io lo vedo.

G: Quanto oggettiva e affidabile è la tua percezione? Sicuramente c’è più di quanto si vede. Ciò ti è stato detto da qualcuno.

P: Supera altri test. È coerente. Anche io l’ho verificato dallo studio.

G: Ovviamente questa formulazione di idee è qualcosa che non era tua, che hai verificato.

P: Corretto.

G: E tu hai trovato la tua prova soddisfacente.

P: Sì.

F: Se questo è successo, allora sembra che il mondo minerale, in qualche modo, è accaduto gradualmente, sottraendo una certa libertà, di cui il mondo al di sopra potrebbe averne di più.

G: La libertà è stata portata via, o sono state aggiunte leggi?

F: Questo è quello che mi chiedevo. Se si aggiungono le leggi, si toglie la libertà che c’era prima.

G: Esiste una relazione al numero di leggi a cui qualcosa è soggetto, e la quantità di libertà che gode?

P: Sì. Minor numero di leggi, maggiore libertà, ma anche maggiore necessità di seguire le leggi.

G: Minor numero di leggi, più conformazione alla legge.


Traduzione Mariangela Mattoni

Secret Talks With Mr. G. di E.G. Gold - IDHHB, INC.
http://www.gatewaysbooksandtapes.com/books/bk003.html